Informativa
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici che cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy Cliccando sul tasto "Approfondisci". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Attivi

Non avrai altro dio all'infuori di te

Non avrai altro dio all'infuori di te

Quando nel 1900 Freud pubblica “L'interpretazione dei sogni”, il testo che in qualche modo segna l'inizio della Psicanalisi, la società era decisamente diversa da quella attuale.
Possiamo affermare che il “disagio della civiltà” vittoriana era principalmente costituito dal limite, particolarmente rigido, costituito dalla morale interiorizzata.
In questi 117 anni sono intervenuti profondi cambiamenti.
L'etica collettivista, fortemente connessa alla comunità ed alla integrazione sociale, si è spostata sempre più verso valori individualistici.
La rete di rapporti sociali reali, e solidi, è stata sostituita dalla “rete” di rapporti virtuali, fragili.
Nella società attuale quindi la situazione appare per molti aspetti invertita rispetto alla visione freudiana, e l'obiettivo paradossalmente sembrerebbe l'opposto, ovvero ripristinare il limite, nella considerazione che esso sia, non solo necessario, ma fondamentale per strutturare un Io forte ed equilibrato.
La domanda che fa da perno all'intero seminario è “come si strutturano i rapporti umani nella attuale società?”
Nella nostra società liquida, le relazioni significative non sono più faccia a faccia, non sono fondate sul corpo, sui messaggi non verbali, “sull'odore”, ma spesso intermediate dallo schermo di un pc o di uno smartphone.
La realtà virtuale rappresentata dai social network ci preserva dall'attesa, dall'incertezza, dalla rinuncia, dal fallimento.
Simile in tal senso ad un organismo privo di anticorpi, che non è grado di affrontare la frustrazione, rappresentata, appunto, dal Limite.

Programma

Sabato 30 settembre 2017 ore 9:30/18:00 - sala Silentium Vicolo Bolognetti, 2 Bologna

Per consultare il programma completo  visita il link di Percorsi di Vita

Date

02 Settembre 2017

Tags

Eventi
Come contattarci
Tel :
370 331 68 64
Email :
Web :

Scrivici un messaggio



Joomla Module OT ContactForm powered by OmegaTheme.com
© 2016 Associazione Includendo. All Rights Reserved. Design from Granbrakko

Search